Article image
,
2 min

- di Jacopo Landi

Il pagellone della 32a giornata di serie A



Torino: Ventura e Glik sono usciti da “Natural born killers”, Quagliarella è ingrifato come un 16enne ad agosto a Ibiza, mentre Darmian è il figlio di Don Matteo. Tutto questo e tre pali regalano il derby al Torino. Vergognosi invece gli atti di teppismo prima e durante la partita #le corna del toro, voto: 7

 

Juventus: alcune sbavature, alcune seconde linee, tanta sfortuna e un Pirlo magistrale. Perdere brucia sempre ma alcune sconfitte fanno meno male di altre #bisogna saper perdere, voto: 6

 

Inter: Kovacic fa due tackle e la squadra vince una partita. 6 tifosi storici in tribuna non sopportano la cosa e muoiono di infarto fulminante. #emozioni forti, voto: 7

 

Roma: ha una condizione atletica che neanche la Longobarda di Canà. Totti barcolla in campo e Iturbe al posto del numero ha l’assegno con cui è stato pagato con un gran punto di domanda # romanzo bestemmiale, voto: 5

 

Lazio: Felipe Anderson non gira e tutta la squadra risulta più bloccata dei mutandoni della nonna della De Filippi # non sono pronta, voto: 5

 

Chievo: gioca il solito calcio da centro di accoglienza angolano, ma Paloschi che ha visto un video di Van Basten lo scimmiotta e gli va bene #ecco come si fa, voto: 7

 

Udinese: sembra la squadra del resto del mondo di Pes e quando segna Badu i sospetti prendono forma #amici del mondo, voto: 7

 

Milan: sembra una squadra di gente che si sta sulle palle, allenati da uno che sta sulle palle a tutti quelli della società. Raccolgono due palle in fondo alla rete e vanno dritti in ritiro #il trono di pippo, voto: 4

 

Parma: da quando gioca senza ansia....gioca. E vince. E tanti applausi #dignità, voto: 8

 

Palermo: gioca più svogliato di Icardi durante il rinnovo di contratto. Prende un golleto, non reagisce. Iachini prepara punizioni corporali per tutti #mortal kombatiachini, voto: 5

 

Napoli: pronti via ed è sotto di un gol. Poi Higuain si sveglia e sono #cazzi acidi, voto: 8

 

Sampdoria: Viviano rimpiangerà il sabato sera pervert col cast di Gomorra #strunz, voto: 5

 

Fiorentina: Ha meno motivazioni di Doni quando si vendeva le partite. Ne prende tre e torna a casa. Della Valle duri:“Niente più Tod’s, ora sandali per tutti” #maremma impestata, voto: 5

 

Cagliari: gran prova, tre gol e un chiaro messaggio a Zeman #vendette sarde, voto: 7

 

Verona: Luca Toni eterno... un po’ come la difesa del Sassuolo #aiutati che il Sassuol ti aiuta, voto: 8

 

Sassuolo: una difesa più perforabile del burro fuso #c’è poco da sorprendersi, voto: 4

 

Genoa: gioca una gara dura… per i primi 3 minuti, poi dilaga come l’alluvione di Marassi # vincere facile, voto: 8

 

Cesena: finché resiste, cioè i primi 12 secondi, gioca una gran partita... peccato per gli altri 89 minuti e spicci. #soccia, voto: 4

 

Atalanta: Recupera la gara per i capelli col solito Denis. Se solo evitasse di regalare sempre 6/7 reti a partita #generosi voto: 6

 

Empoli: Saponara vale il prezzo del biglietto. Un po’ come i capelli di Maccarone #Cesare Ragazzi, voto: 6

 

Fine delle trasmissioni. Per ora.

JL


 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Nato il 6 aprile del 1988 a Milano figlio orgoglioso di una città che ama con odio. Nelle vene sangue misto che ne fanno un figlio del mondo senza fissa dimora. Tra un gin tonic e un whiskey ben concepito ha consacrato la propria esistenza all’arte della buona musica con De Andrè, Shane McGowan e Chat Baker a strapparsi pezzetti di anima. Il cinema come confessione condivisa. L’amore per la beat generation e per quel mostro di James Dean. Interista con aplomb anglosassone per il gioco più bello del mondo. Crede che verranno tanti giocatori meravigliosi ma più nessuno con la corsa di Nicolino Berti.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu