Article image
, ,
2 min

- di Jacopo Landi

Il pagellone della 13a giornata di Serie A


Juventus: “Pirlo è finito” cit...da oggi sarà Pirlo fino alla fine e pirla, tanti, a Milano (sponda Milan). #fino alla fine, voto: 7

 

Torino: Garrincha si impossessa di Bruno Peres e dopo averne abusato gli fa segnare un gol pazzesco. Ma se in undici contro dieci pensi solo a difenderti... meriti di morire. #ho tanta paura, voto: 4

 

Roma: soffre, prende due sberle ma alla fine viene fuori la classe e vince. #ao’ me stavo a’ cacà sotto, voto: 7

 

Inter: il gruviera guarda la difesa dell’Inter e piange. #neanche col retino, voto: 5

 

Milan: gli annullano un gol buono e gli concedono un rigore inesistente, nel mezzo riesce anche a vincere #priorità, voto: 7

 

Udinese: non un tiro in porta. #tirchi, voto: 4

 

Verona: momento psicanalisi per Giulietta e co’, Mandorlini si strappa i pochi capelli che restano. Toni bestemmia come un turco. #maledetti montecchi e capuleti, voto: 4

 

Sassuolo: tolta l’Inter, la stagione è ormai in discesa. #orgoglio emiliano, voto: 7

 

Lazio: più che un’aquila in cielo vola un aliante. Senza corrente ed energia. #duracell, voto: 5

 

Chievo: fa il suo e si porta a casa un punto. #chi si accontenta gode, voto: 6

 

Genoa: una squadra show e terzo posto. Matri in nazionale, il Milan ride nervosamente. #redivivi, voto: 8

 

Cesena: incommentabili. Bisoli asino. #ma questa sarebbe una squadra ?, voto: 2

 

Fiorentina: altro show e ritroviamo pure Super Mario. #oh yeahh, voto: 7

 

Cagliari: la difesa deve essersi gemellata con quella dell’Inter. #scelte sbagliate, voto: 4

 

Empoli: chi l’ha visto. #silenzio, voto: NC

 

Atalanta: chi l’ha visto. #silenzio, voto: NC

 

Palermo: 10 giocatori, Dybala e braccio di ferro. #è già un inizio, voto: 6

 

Parma: dalla sconfitta al pareggio ci si guadagna almeno un punto. #primo gradino, voto: 6

 

 

Pronostico del monday night

 

Sampdoria: squadra tosta e Marassi è uno stadio difficile per tutti

 

Napoli: parte favorito ma dietro balla molto e Marassi sarà un incubo.

 

Fine delle trasmissioni. Per ora.

JL


 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Nato il 6 aprile del 1988 a Milano figlio orgoglioso di una città che ama con odio. Nelle vene sangue misto che ne fanno un figlio del mondo senza fissa dimora. Tra un gin tonic e un whiskey ben concepito ha consacrato la propria esistenza all’arte della buona musica con De Andrè, Shane McGowan e Chat Baker a strapparsi pezzetti di anima. Il cinema come confessione condivisa. L’amore per la beat generation e per quel mostro di James Dean. Interista con aplomb anglosassone per il gioco più bello del mondo. Crede che verranno tanti giocatori meravigliosi ma più nessuno con la corsa di Nicolino Berti.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu