Article image
, ,
2 min

- di Jacopo Landi

Pagellone della 10a giornata di Serie A


1) Milan: gioca una partita talmente anonima che dalla sua parte di campo si sente l’eco di un frigo vuoto. Zapata deve vivere nello stesso condominio di Vidic. #separati alla nascita, voto: 4

 

 

2) Palermo: gioca da Milan, attaccando. Che bel giocatore Dybala, che capelli inguardabili Sorrentino. Iachini idolo della folle #il trucco sta nel cappellino, voto: 8

 

3) Parma: parli di tattica, motivazione e poi vinci con una doppietta di De Ceglie. #arroganza, voto: 8

 

4) Inter: se giri la classifica hai perso con solo due gol di scarto dalla prima. Non male. E comunque hai battuto più falli laterali. #punti di vista, voto: cacciate Mazzarri

 

5) Empoli: poco più di una vittima sacrificale. L’espulsione alla fine è la ciliegina sulla torta dell’ignoranza. #io speriamo che me la cavo, voto: 5

 

6) Juventus: potrebbe vincere 57 a 0 ma da quando la squadra ha assunto il ritmo Allegri ogni cosa viene fatta con una lentezza esasperante. #lento violento, voto: 7

 

7) Napoli: per una volta si ricorda che lì davanti ci sono due fuoriclasse e li usa. Callejon sbaglia l’insbagliabile ma poi la puccia. #con il mitra o col cannon ha segnato Callejon, voto: 8

 

8) Roma: mostra una personalità da milanese e infatti ne prende due e torna a casa. Ma in aereo. #sono più ricco di te, voto: 5

 

9) Sampdoria: gioca una partita sontuosa ed Eder viene posseduto da Pelè. #la cocaina aiuta, voto: 8

 

10) Fiorentina: prendi un gol così da Eder, pensi che hai speso una fortuna per Gomez e Rossi che insieme hanno giocato 3 minuti e 26 secondi, e bestemmi, solo bestemmi. #maremma cagna, voto: 4

 

11) Udinese: prende parte alla partita senza senso della settimana. 6 gol, uno più bello dell’altro, poi Stramaccioni perde. #regole non scritte, voto: 5

 

12) Genoa: Idem come sopra ma dei suoi 4 gol almeno tre sono meravigliosi. Detto ciò: cacciate Voldemort. #Gasperini puzza, voto: 8

 

13) Chievo: prende parte alla partita più anonima della settima e tanto mi basta. #Chievo chi ?, voto: l’ho pensato ma me lo tengo per me

 

14) Sassuolo: idem come sopra. Il Chievo fa tenerezza e così il Sassuolo cazzeggia per 90 minuti. #buon cuore, voto: 6

 

15) Torino: anche i granata si prendono una giornata di riposo. Tumulto quando a metà partita Quagliarella si è messo a fare una lampada sulla trequarti. #poca tensione, voto: 5

 

16) Atalanta: non giocano la partita e passano il pomeriggio a truccare i trattori fuori dallo stadio. #zarretti, voto: 5

 

Posticipi:

 

17) Cesena: Poco più di una vittima sacrificale.

 

18) Verona: se non vince col Cesena anche Giulietta si mette a bestemmiare.

 

19) Lazio: partita tosta contro un Cagliari che corre. Ha il vantaggio di giocare in casa.

 

20) Cagliari: la Lazio è una bella squadra ma il Cagliari dà la sensazione di aver trovato la quadra. Non parte svantaggiata. Potrebbe fare il colpaccio.

 

Fine delle trasmissioni. Per ora.

JL


 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Nato il 6 aprile del 1988 a Milano figlio orgoglioso di una città che ama con odio. Nelle vene sangue misto che ne fanno un figlio del mondo senza fissa dimora. Tra un gin tonic e un whiskey ben concepito ha consacrato la propria esistenza all’arte della buona musica con De Andrè, Shane McGowan e Chat Baker a strapparsi pezzetti di anima. Il cinema come confessione condivisa. L’amore per la beat generation e per quel mostro di James Dean. Interista con aplomb anglosassone per il gioco più bello del mondo. Crede che verranno tanti giocatori meravigliosi ma più nessuno con la corsa di Nicolino Berti.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu