Article image
, ,
4 min

- di Jacopo Landi

Pagellone della 3a giornata di Serie A 2014/2015


1) Milan: gioca contro una squadra decisamente più forte e questo va ammesso, ma quando negli highlights della partita il tuo nome viene fuori solo nell’intestazione pre-match, perché il resto assomiglia più all’assalto di Fort Apache che a una partita di calcio, due domande dovresti fartele. Inzaghi è contento, Berlusconi incazzato come una iena e Galliani aspetta tutti sul confine di Milanello con i pugnetti rotanti già pronti. #generale ci stanno distruggendo, voto: 4

 

2) Juventus: veder vincere Allegri fa bestemmiare anche Gesù. La Juve è di un’altra categoria e in campo sembra di assistere alle amichevoli di Villar Perosa, se però Tevez tira e per la paura Abate e Abbiati sono già per terra...  #l’uomo (bianco) nero, voto: 8

 

3) Cesena: strappare un pareggio senza saper giocare a pallone è sempre una gran cosa. Strappare un pareggio senza saper giocare a calcio ma dopo essere stati comunque avanti di due gol, è un delitto. #atteggiamento da arricchiti, voto: codice della mastercard

 

4) Empoli: vedasi sopra... prendere due gol da una squadra che non sa giocare a pallone è un delitto... il resto solo una questione di buon gusto. A fine partita al buon mister toscano Sarri gli fumano come due caldarroste in pieno novembre #ma che mollo cazzo, voto: 5

 

5) Chievo: solo per i capelli con cui si presenta Maxi Lopez alla squadra veneta non dovrebbe essere permesso di presentarsi in pubblico, ma quando lo fai, in casa e prendi tre pere oggettivamente quante speranze puoi avere di vincere ? In attacco hai un trentaduenne che pensa di essere uno sconvolto del pervert e Paloschi... mica Garrincha e Pelè. #dov’è il tuo Dio adesso, voto: ma và a cagare, và...

 

6) Parma: Cassano è un giocatore di una classe superiore, di dieci classi superiori.... superiore, almeno, di tutte le classi che si è lasciato indietro a scuola. #champagne per quell’uomo, voto: 7 1/2

 

7) Udinese: Strama bene, bene. E scusate... qui sono sentimentale... perché al povero Andrea l’han fatto salire sulla croce con l’Inter quando allenava dei cadaveri. Gli hanno messo in mano una squadra che funziona e i risultati si vedono. Io ho sempre creduto in lui. #avrò la mia vendetta in questa squadra o nell’altra, voto: 9

 

8) Napoli: Rafa.... Sergente Garcia... Allegro panzone giocondo... toc toc... toc toc... toc toc... Orso Ciro... c’è nessuno ??? Scusalandia ?..... C’è nessuno... toc toc.... ah già... per l’appunto. # senza parole e senza vergogna, voto: (me l’hanno rubato... negato... non me l’hanno comprato... scegliete voi)

 

9) Palermo: corsa, qualità e atteggiamento perfetto. Iachini sembra braccio di ferro, ma a parte questo i rosanero giocano una partita  #che ci fa girare la wallera per la felicità alla gente di Palemmmmo, voto: 8

 

10) Inter: Vidic fa un errore non da lui che è presumibile pensare non ricapiterà (ma che non fa bestemmiare di meno), Kovacic delizia mentre Medel, Osvaldo e Icardi sembrano in gita premio... Il resto è una strada ancora lunga, in tutti i sensi... #piantatela di far girare la palla a due allora in difesa che poi ve la fottono e segnano, voto: “se io sarei riuscito”

 

11) Sassuolo: non ne prende sette. Un passo alla volta, con calma... #quindi questo è calcio ?, voto: 5 1/2

 

12) Sampdoria: Mihajlovic viene aggredito la notte prima della partita. L’aggressore, la sua famiglia e tutti i suoi antenati vengono picchiati come delle salamelle sulla piastra di un lurido. Purtroppo i giocatori della Samp non hanno lo stesso temperamento. #mi hanno fregato tutte le Barbie, voto: 5 1/2

 

13) Genoa: L’ignoranza dell’esultanza di Pinilla, per me, vale più di mille parole. L’odio calcistico per Gasperini, idem. #due lati della medaglia, voto: 7

 

14) Lazio: De Vrij ha iniziato bene questo campionato... uhm uhm... per il resto la Lazio evidenzia poco e quel poco lo spreca tutto. # mannaggia mannaggia, voto: 4

 

15) Atalanta: perdere in casa, con gol di Kurtic.... uhm uhm.... sogno una Bergamo indipendente con trattori in rivolta come la Scozia. #i have a dream pota, voto: 5

 

16) Fiorentina: Montella batte un colpo... avvisate il medico che non deve più staccare la spina #avevo perso le speranze, voto: 6 1/2

 

17) Torino: il Torino non segna, se non prende gol pareggia, se prende gol perde. Ha preso un gol. #equazione di Landi, voto: 4

 

18) Verona: girate l’equazione, aggiungeteci una buona squadra e un buon DS che ha fatto ancora un buon mercato. Spruzzateci Romeo e Giulietta per la tragedia e.. #eccoci qua, voto: 8

 

19) Roma: Florenzi che abbraccia la nonna fa commuovere anche un laziale, il resto è una squadra bella, divertente e convinta dei propri mezzi. # la marcia DI Roma, voto: 10

 

20): Cagliari: Ne prende solo due... ah, non era questa l’obbiettivo della domenica ? #problemi comunicativi, voto: 4

 

Ps: nel calcio se si vuole vincere, se ci si chiama: Inter, Juve e Milan non ci sono progetti, c’è un progetto e si chiama vincere. Lo si perpetra comprando i giocatori idonei, che poi questi costino poco è un altro paio di maniche. Intelligenza e progetti non sono sinonimi, la prima parola parla di verità e storia, la seconda è la medicina per i tifosi che anche quest’anno si beccheranno delle squadre mediocri.

#stay hungry, stay con gli occhi aperti e stay con la mente aperta.

 

 

Fine delle trasmissioni. Per ora.


 

 

JL

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Nato il 6 aprile del 1988 a Milano figlio orgoglioso di una città che ama con odio. Nelle vene sangue misto che ne fanno un figlio del mondo senza fissa dimora. Tra un gin tonic e un whiskey ben concepito ha consacrato la propria esistenza all’arte della buona musica con De Andrè, Shane McGowan e Chat Baker a strapparsi pezzetti di anima. Il cinema come confessione condivisa. L’amore per la beat generation e per quel mostro di James Dean. Interista con aplomb anglosassone per il gioco più bello del mondo. Crede che verranno tanti giocatori meravigliosi ma più nessuno con la corsa di Nicolino Berti.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu