Interventi a gamba tesa

Analisi delle 32: Bosnia


La Bosnia

LA CENERETOLA

Prima partecipazione ai mondiali di calcio; è la sorpresa dei mondiali in Brasile. Come Cenerentola, è proprio la Bosnia l’ultima arrivata al gran ballo.

Occhio però a non perdervi le scarpette di un certo Miralem Pjanic. Avversari avvertiti!

MACCHINA MICIDIALE

Un girone di qualificazione non certo difficile con Grecia, Slovacchia, Lituania, Lettonia e Liechtenstein; ciò che sorprende però sono i numeri di questa nazionale. Primo posto nel girone G, 25 punti, 30 gol fatti, 6 subiti e un gioco molto piacevole. Una macchina potente, micidiale!

SAFET SUSIC

No, non è l’acronimo di qualcosa. Quest’uomo è considerato colui in grado di fare il miracolo, ottenere appunto la qualificazione ai mondiali del Brasile. Tanti esoneri in passato, ora può prendersi la sua rivincita.

OSTACOLO SUPERABILE

Bisogna dire che la fortuna non ha di certo voltato le spalle alla nazionale bosniaca per quanto concerne il sorteggio della fase a gironi: c’è la corazzata Argentina è vero, ma la squadra si Susic può giocarsela tranquillamente con Nigeria e Iran.

L’ARIETE E IL CECCHINO

Di chi sto parlando?

Edin Dzeko e Miralem Pjanic

Il primo è stato in grado di fare trionfare prima il Wolsfburg e ora il Manchester City. Mi piacerebbe vederlo nel campionato italiano un giorno….

Il secondo invece è stato un grande colpo messo a segno dal d.s romano Sabatini. Strappato al Lione per 11 milioni di euro, ora vale almeno il triplo. Su di lui gli occhi dei grandi club europei quali Chelsea, PSG e Real Madrid. Perno della Roma di Rudi Garcia e protagonista di un campionato eccellente.

MODULO CAMALEONTICO

Dal 4-1-3-2 al 4-3-1-2. Gioco, velocità e aggressività: così Susic cambia la sua nazionale, senza dare agli avversari punti di riferimento fissi.

UNA VITA SENZA…. MEDIANO

Grande abbondanza di centrocampisti, ma manca un vero mediano. Difesa avvertita, occhio a non perdere la bussola.

IL PRONOSTICO

Entusiasmo e umiltà: così la Bosnia può passare la fase a gironi. Attenzione però a non pensare che Nigeria e Iran siano destinate al ruolino di partecipazione. Sarebbe l’errore più grave.

LA SPORTELLATA

Tre partite, chi segnerà e quanto segnerà?

La butto li: Edin Djeko, 4 gol totali.


Daniele Bettini ha studiato Marketing all'Universita Iulm di Milano dopo essersi laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna. Soprannominato il Boss, ha un sogno nel cassetto: commentare e scrivere di uno sport semplicemente fantastico come il calcio. Da anni collabora con siti e giornali sportivi e presta le sue urla come radiocronista della squadra della sua città natale, Rimini. La squadra che sin dalla nascita mette a dura prova il suo cuore, domenica dopo domenica, non poteva che essere la Juventus. Collaboratore Sportellate.it

2 Responses to “Analisi delle 32: Bosnia”

Comments are closed.