Article image
,
2 min

- di Jacopo Landi

Le 20 questioni di Serie A

1)      Juventus: In Italia vincerebbe anche se schierasse in campo Fabio di Mingo e Fabio. Contro l’Atalanta non fa nessuna eccezione e la partita viene risolta da quel cecchino di Padoin alla sua prima presenza dal campionato del ’77. Peccato che in Europa… “kryptonite, ti dico”, voto: tallone da killer

2)      Atalanta: Ormai non vincono più neanche per sbaglio. Nonostante le bestemmie e gli insulti di Colantuono. Prendete i vostri trattori e andatevene “Prezzolati”, voto: puttanelle di Amburgo

3)      Inter: Una non prestazione, in una non partita, già…peccato fosse il derby. “Amnesia”, voto: cioè, cioè…adesso dovrei giocare a pallone ?

4)      Milan: Gioca a calcio e di questi tempi è già una notizia. Vincere un derby, con gol di testa, su calcio piazzato di De Jong, sempre di questi tempi, equivale ad un orgasmo multiplo il giorno di Natale. “dove si fabbrica la magia”, voto: 8

5)      Fiorentina: Hai perso tutto quello che potevi perdere e giustamente sarebbe poco signorile interrompere la serie proprio contro il Sassuolo. “Mai na’ gioia. I belli non vincono mai”, voto: 4

6)      Sassuolo: Vinci contro la Fiorentina aumentando esponenzialmente le tue possibilità di rimanere in Serie A e Berardi sale a quota 16. “Magia Nera”, voto: occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio

7)      Lazio: Vince o perde, c’è sempre l’over di Mauri. “Che costanza”, voto: 100 euro facili

8)      Verona: Iturbe corre più veloce di Speedy Gonzalez ma Mandorlini è più rissoso di Bud Spencer. “Il dolce e l’amaro”, voto: 5.5

9)      Catania: Rifila 4 gol alla Roma nella partita più truccata dai tempi di Lazio-Inter, scansamose. “Sento puzza di bruciato”, voto: La mafia uccide solo d’estate…che mese siamo ?

10)  Roma: Come sopra…bellissimo il nuovo attico di De Santis. “con cosa fa rima imbarazzo ?”, voto: 50 mila dollari sul raccordo anulare

11)  Napoli: Più che contro il Cagliari gioca contro una rappresentativa di pastorelli appena assemblata, sarebbe la classica partita che Benitez è pronto per perdere e invece questa volta la vince “Grande Mago”, voto: 6+

12)  Cagliari: Inguardabili, non esiste un velo così pietoso da stendere “ah ah ah”, voto: si ripresenti

13)  Udinese: Per vincere una partita deve solo segnare trentordici gol. “Qual è il problema ?”, voto: trentordici

14)  Livorno: Segni tre gol e perdi la partita.. “Dov’è la novità ?”, voto: la costanza è una virtù di merda alle volte…

15)  Genoa: Mi rifiuto di scrivere un commento a questa imitazione cinese di partita. “Such a shit”, voto: such a shit

16)  Bologna: Idem come sopra ma senza patate…

17)  Parma: In casa travolge una Sampdoria che inspiegabilmente lascia campo aperto al “lentissimo” Biabiany “Cavallo di Troia”, voto: 8

18)  Sampdoria: Studiare sempre il nemico. “ok, chi ha toppato ?”, voto: 2

19)  Chievo: Tutti adottati, nessuno escluso…e fidatevi Paloschi ha 12 anni. “Inizia a fare caldo”, voto: 40 gradi

20)  Torino: Ace Ventura chiama a raccolta il popolo granata nella rincorsa all’Europa, nel giorno del ricordo del grande Torino “solo il fato li vinse”, voto: 10

 

Fine delle trasmissioni. Per ora.

JL

 

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Nato il 6 aprile del 1988 a Milano figlio orgoglioso di una città che ama con odio. Nelle vene sangue misto che ne fanno un figlio del mondo senza fissa dimora. Tra un gin tonic e un whiskey ben concepito ha consacrato la propria esistenza all’arte della buona musica con De Andrè, Shane McGowan e Chat Baker a strapparsi pezzetti di anima. Il cinema come confessione condivisa. L’amore per la beat generation e per quel mostro di James Dean. Interista con aplomb anglosassone per il gioco più bello del mondo. Crede che verranno tanti giocatori meravigliosi ma più nessuno con la corsa di Nicolino Berti.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu