Article image
,
3 min

- di Jacopo Landi

Le 20 questioni della 34a giornata di Serie A

1)      Inter: San Samir busca il secondo rigore causato da un Samuel in piena possessione da parte del Ranocchia kamikaze di Genoa contro la Samp. Poi l’arbitro guarda i capelli di Paletta e lo sbatte fuori, TUTTO lo stadio ringrazia. I nerazzurri si sciolgono, la pucciano due volte ed escono da un doppio impegno importate (Samp e Parma) con sei punti. “Sigaretta post coito”, voto: ma è enorme

2)      Parma: Cassano nutre un certo affetto nei confronti di Mazzarri, sono cose che gli addetti ai lavori sanno. Desidererebbe segnare quel rigore come io di entrare dentro le cosce di Catherine Zeta Jhones. E infatti….lui sbaglia e io guardo Catherine in fotomontaggi porno su tuttemaiale.it“Surrogati”, voto: 4 e ci vediamo a settembre

3)      Milan: Nessuno conosce bene il motivo ma da quando Seedorf è arrivato al Milan con la malsana idea di riportare la squadra a giocare a pallone, tutti gli si sono schierati contro. Squadra, Galliani e ancora squadra, forse anche Berlusconi. In effetti avrebbe un alleato in Barbara Berlusconi ma è più evanescente dell’aria pulita a Milano. Lui comunque vince ancora. “Incontentabili e insaziabili”, voto: 7,5 per Seedorf e voto 1 per chi gli rema contro

4)      Livorno: Stagione balorda. Gli unici punti che hai fatto portano il nome (e il ringraziamento) Di Guarin. Eppure i toscani danno sempre l’idea di poter fare qualcosa di più. Per ora si limitano a genuflettersi accogliendo, ogni domenica, pellegrini dalla casacca diversa. “Rifugio sicuro”, voto: 3,5

5)      Napoli: L’Udinese quest’anno è una medio-piccola e infatti Benitez e la sua banda cosa fanno ? Giocano un tempo per poi dilettarsi in un concerto di Gigi D’Alessio. Un punto se lo tengono e gli altri due li lasciano per mancia. “Uei Guaglio’ ti offro ou’ caffè”, voto: 4,5

6)      Udinese: se non si trattasse di questo Napoli e del solito Benitez potremmo parlare di partita importante o prestazione superlativa. Comunque tranquilli un c’ero San Guido Guidolin lo accenderà comunque. “Praticante”, voto: 7+

7)      Juventus: Pogba la decide ancora rendendo sempre più vero il detto “Sa segnare solo gol belli”. Presto 70 mln potrebbero non bastare. “Ok, il prezzo è giusto”, voto: 9

8)      Bologna: Uscire da Torino con un solo gol sul groppone, in quest’anno, può quasi considerarsi una vittoria. E questo la dice lunga. “Vacche magre”, voto: 5.5

9)      Roma: Mostra uno Ljajić in condizione straripante e ispirato come Rocco Siffredi agli inizi ma la vita è un contrappasso e Gervinho scende in campo con l’istinto killer di Darko Pancev. Nel dubbio ci pensa Nainggolan che poi prende a ceffoni le mogli dei due Della Valle. “Al mio segnale scatenate l’inferno”, voto: 8

10)  Fiorentina: Alla squadra di Montella manca sempre il quid per fare la differenza. E per carità di Dio togliete quel nano da giardino di Pizarro da in mezzo al campo o accompagnatelo con altri 6 amici gnomici. Sullo strabismo di Aquilani invece, nulla da fare. “Un sms da due euro al 48558”, voto: 5-

11)  Catania: Contro ogni pronostico….vince una partita. Scusate l’emozione ma non me la sento di continuare. Grazie, vi amo tutti. “Imprevisti e probabilità”, voto: 110 e lode

12)  Sampdoria: Mihajlovic non ne può più e per domani a Bogliasco è prevista la fucilazione per direttissima di tre quarti della rosa. Però c’è da capirlo..perdere col Catania…male male e con un gol di Okaka pazzesco…malissimo, malissimo. “Calma e sangue freddo”, voto: 2

13)  Lazio: Mauri titolare, la partita finisce tre a tre…secondo voi è un caso ? “Pronto, Snai, vorrei..”, voto: over 3,5

14)  Torino: La Banda di Ace Ventura in vantaggio di un gol e con un uomo in più è a dieci secondi dalla fine…Cosa fa ? Si fa rimontare. E la domenica scorsa ? Vince all’ultimo minuto. “Karma, karma ti dico”. Voto: 150 euro di multa per le bestemmie di Ventura

15)  Sassuolo: La porta a casa e di questi tempi è tutto quello che conta. Ma non fate sorridere Zaza, vi prego, per favore…non è necessario #mammahopaura “Il collezionista di ossa”, voto: 6

16)  Chievo: Ah da quando Paloschi non segna più…Una gara anonima che neanche ad avere in campo 11 Casper “La leggenda delle mezze seghe straordinarie”, voto: 8.50 per sto film dimmerda

17)  Atalanta: Si sono imborghesiti e ormai non vincono più neanche per sbaglio. Pasqua con trattore in doppia fila e piccone in spalla. “Così imparate, ingrati”, voto: 4

18)  Verona: Quanto è forte Iturbe. Lazzaro alzati e cammina…no pardon…Toni alzati e pucciala. Detto fatto. “L’amazon del gol”, voto: 10

19)  Genoa: Il Potere di Voldemort Gasperini diventa sempre più forte ed intenso…purtroppo nella realtà non esiste Harry Potter e il grifone paga tutto quanto il conto. Per la felice serenità di Preziosi. “Che Pasqua di merda” cit Preziosi, voto: 113, polizia arrestatelo

20)  Cagliari:Ibarbo è fortissimo…quando ha voglia di giocare. Oggi ha voglia. La butta dentro e ne ingravida un paio. “Che giocatore”, voto: 35 cm

Fine delle trasmissioni. Per ora.

JL

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Nato il 6 aprile del 1988 a Milano figlio orgoglioso di una città che ama con odio. Nelle vene sangue misto che ne fanno un figlio del mondo senza fissa dimora. Tra un gin tonic e un whiskey ben concepito ha consacrato la propria esistenza all’arte della buona musica con De Andrè, Shane McGowan e Chat Baker a strapparsi pezzetti di anima. Il cinema come confessione condivisa. L’amore per la beat generation e per quel mostro di James Dean. Interista con aplomb anglosassone per il gioco più bello del mondo. Crede che verranno tanti giocatori meravigliosi ma più nessuno con la corsa di Nicolino Berti.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu