Article image
2 min

- di Alberto Berga

Tanti ottimi portieri, solo tre posti per il mondiale

 

Il portiere, un ruolo spesso dimenticato. Eppure, la scuola italiana produce sempre ottimi talenti tra i pali. Per il mondiale ci sono solo tre posti, ma i contendenti sono davvero tanti. 


Si dice che un gran portiere porti in dote almeno una decina di punti in più alla propria squadra. Nonostante ciò, si tende sempre ad esaltare le prodezze dei centravanti e il ruolo dell'estremo difensore passa in secondo piano. Al bar, a scuola, in ufficio, si dice: "Hai visto che gol? Che fenomeno". Mai, invece, si esaltano i salvataggi dei portieri. Eppure, una parata vale quanto un gol.  La scuola italiana, soprattutto, produce sempre ottimi elementi tra i pali che si stanno facendo valere in questo campionato.

Prandelli si sfrega le mani in ottica mondiale, ma la scelta sarà davvero difficile. Il posto a Buffon è assicurato, ma per gli altri due tutto è in discussione. Tanti i portieri in lista, tutti pronti a fare parte della spedizione azzurra in Brasile. Il campionato italiano offre molti spunti. Partendo dalla prima squadra in ordine alfabetico, l'Atalanta, Consigli sta riconfermando con ottime prestazioni ciò che aveva già fatto vedere nelle scorse annate. Scendendo fino alla lettera G di Genoa, troviamo Perin che, dopo la sfortunata stagione con il Pescara, sta dimostrando di che pasta è fatto con il "grifone". Un altro giovane prospetto è Bardi, che sta riuscendo ad imporsi al suo primo anno nella massima serie. Per non parlare di Mirante, miracoloso in più di un'occasione anche nella partita di ieri contro il Sassuolo. Proprio nel Sassuolo c'è il meno considerato tra tutti gli estremi difensori, ovvero Gianluca Pegolo. Silenzioso, ma capace di straordinari interventi in ogni partita. Finita la categoria dei giovani, ci sono sempre gli outsider Abbiati e De Sanctis, anche se loro probabilità di partecipare al mondiale rasentano lo zero. Marchetti, invece, sembra in notevole calo. Infine, dando uno sguardo all'estero, il nome principale è quello di Sirigu, molto considerato dal c.t e con ottime chance.

Per la gara contro la Spagna, il c.t ha convocato Buffon, Sirigu e il promettente Perin. Tre nomi in vantaggio su tutti gli altri, ma solo uno sicuro di partecipare alla spedizione azzurra in Brasile. I portieri italiani volano, ora la scelta tocca solo a Prandelli. Una cosa è certa: chiunque sarà convocato, c'è da star tranquilli.


 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Lorem ipsum dolor sit amen

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu