Interventi a gamba tesa

Messi chi?


E’ un colosso di 185 cm per 80 kg, atleta formidabile, professionista esemplare, detentore di records e di una media realizzativa da spavento. In pratica una macchina perfetta. No, no, evidentemente non sto parlando di Lionel Messi, ma del vero Re del calcio di quest’epoca moderna, il Sig. Cristiano Ronaldo.


 

Non che la piccola pulce argentina non sia un ottimo giocatore, campione di tante battaglie e leader di una squadra praticamente imbattibile. Ma è proporio questo il punto: la “Pulga” si esprime sempre ad alti livelli perché nato e cresciuto in un sistema di gioco ultra-collaudato che oltre a lui, annovera tra le sue fila praticamente i migliori giocatori del mondo, atleti del calibro di Xavi, Iniesta, Neymar, Daniel Alves… che spesso gli rendono il lavoro molto facile.
Ne consegue che Messi si sia sempre cimentato in un’unica realtà, facendo del suo gioco (peraltro alquanto monotono) una specie di programma che corre in default.

Siamo sicuri che il piccolo argentino lontano dalla sua culla dorata di Barcellona possa sortire gli stessi effetti devastanti che dimostra nel suo habitat naturale? La risposta è semplice: non lo sapremo mai! Perché da bravo furbetto se ne starà per tutta la carriera a farsi osannare al sicuro della sua fortezza blaugrana, senza accettare altre più stimolanti e probanti sfide (eccezion fatta per un eventuale futuro ingaggio di fine carriera presso uno degli esotici e super ricchi club che da tempo gli fanno la corte, per finire sguazzando nell’oro più di quanto già non faccia ora).

A differenza del 4 volte pallone d’oro (bah…) invece, Ronaldo ha dimostrato fin da sempre la sua grandezza, confrontandosi con almeno due realtà diverse e di sicuro le più comprobanti, quelle che più fanno testo. Prima ha conquistato in tenera età la Premier League (campionato più bello e difficile del continente) con il Manchester Utd. salendo anche sul tetto d’Europa. Poi, come se niente fosse si è ripetuto e addirittura superato a livello personale dopo il trasferimento in terra spagnola alla corte del Real Madrid.


Qualche Statistica: nel 2013 Messi in 3346 minuti di gioco ha segnato 45 goal, Ronaldo a fronte di 4542 minuti ne ha segnati la bellezza di 56.Numeri da capogiro.

275073-ronaldo-and-messi


 

Altro importante tema da trattare è l’argomento nazionali, ulteriore punto a favore del portoghese, il quale si è spesso quasi letteralmente caricato la squadra sulle spalle per trascinarla in imprese assai più grandi dei modesti nomi che la compongono (vedi la straordinaria performance nello spareggio mondiale contro il titano rivale Ibra).

Messi invece, nonostante anche nell'”Albiceleste” sia circondato da campioni di livello internazionale (ricordiamo l’attacco più forte agli ultimi Mondiali), si è quasi sempre reso protagonista di prestazioni anonime e mediocri, giocando due Mondiali e una Coppa America, in casa, a dir poco deludenti. Ma ciò che ancor più avvalora la mia tesi è che oltre ai numeri (0 gol nell’ultimo Mondiale in cui era atteso come il messia e che avrebbe dovuto consacrarlo), sia spesso stato un elemento avulso dal gioco e non abbia quasi mai influito positivamente su di esso.

Rimane un’ultima osservazione da fare quando si parla del fenomeno portoghese, perchè quando dici Cristiano dici tecnica sopraffina , precisione letale con entrambi i piedi; quando dici Ronaldo dici potenza fisica impressionante, elevazione da NBA e scatto da centometrista; quando dici CRISTIANO RONALDO semplicemente stai parafrasando il nome e l’essenza dello sport più bello di tutti. Perchè CR7 è in assoluto il giocatore più completo della storia del calcio.

Valter Pesci, nato a Bondeno, nota metropoli della provincia di Ferrara, il lontano 02/08/1989. Diplomato come Perito Aziendale Corrispondente In Lingue Estere presso l’ITC “M.Polo” di Ferrara. Attualmente iscritto al terzo anno di Lingue e Letterature Straniere sempre in quel di Ferrara. Adoro lo sport, la musica e il cinema. Calciatore mancato e attualmente giocatore di calcetto del martedì sera. Sono Milanista, una volta sfegatato membro della Fossa dei Leoni ma ora semplice follower. Ex moderatore/collaboratore, nonché recensore di un blog di musica.