Interventi a gamba tesa

Salvate il soldato Hernanes


Non ha la buona stampa né il talento di altri campioni della Juventus. Eppure Hernanes risponde sempre “presente” quando serve. Se i suoi risultati sono altalenanti non significa che sia una pedina da scartare nel calciomercato invernale.


Era il 28 ottobre 2015 e la Juventus era diretta al Mapei Stadium, dove avrebbe perso 1-0 e aperto la crisi più profonda dei suoi ultimi 6 anni. Lo stesso giorno, prima del match, abbiamo provato su questo sito a mostrare come ci fossero in realtà 5 miti da sfatare sulla presunta crisi della Juve. La critica sosteneva che strutturalmente, la Juventus fosse destinata a ripartire da 0 con un nuovo ciclo. Come è andata a finire lo sappiamo.

Uno dei 5 miti da sfatare era l’inutilità di Hernanes, o meglio la sua dannosità. Un elemento che è continuato ad aleggiare su di lui nel corso della sua permanenza bianconera, fino a oggi, dove Anderson Hernanes de Carvalho Viana Lima è tormentato dai fantasmi del calciomercato, del prestito gratuito, della discesa dal top della sua carriera. Lo punta il Valencia, può essere una pedina di scambio per Rincon, andrà via, sarà cessione, insomma il suo destino è segnato ed è giusto così Hernanes, fai schifo (cit. tifoso medio).

Oppure no.

Juventus - Bayern Monaco

Oppure sostituisce un infortunato Marchisio in un ottavo di finale contro il Bayern, sullo 0-2 all’intervallo. Il momento più delicato del 2016 senza dubbio. Oppure entra e cambia le sorti della partita, praticando un gran calcio, facendo girare palla e contribuendo al 2-2 che ha fatto sperare il popolo juventino.

Oppure risponde sempre presente quando chiamato in causa, con una voglia di fare, di giocare e di dimostrare il suo valore che non è facile rintracciare in un calciatore al massimo livello.

Sì, poi ogni tanto succedono anche queste cose:

Ed è probabilmente qui che il tifoso medio si lamenta della sua dannosità, del rischio di interpellarlo sulla propria tre-quarti campo, della sua inadeguatezza al gioco e al centrocampo di mister Allegri.

Una inadeguatezza certamente più presunta che reale. La “pedina di scambio” Hernanes resta con Marchisio il giocatore con i migliori piedi a centrocampo, il migliore piede sinistro in particolare.

Si mettono in dubbio la sua efficacia e la sua efficienza. Non credo si possano mettere il dubbio la sua professionalità e la sua disponibilità ad accettare il proprio ruolo. Hernanes è un caballero, uno che è consapevole della propria missione e la accetta con garbo.

“Avendo davanti dei giocatori che hanno della qualità straordinaria il mio compito è essere lucido e fare quello che chiede il mister: dare supporto al reparto difensivo, essere reattivi per andare a catturare le palle, lasciare ai compagni davanti il compito di creare le azioni. Quello è il mio compito”.

Sono cose che tanti dicono sotto le telecamere per ingraziarsi il “mister”: sono parole a cui pochi credono e che dicono con cognizione. Hernanes è uno di questi pochi.

Soprattutto, è uno dei pochissimi professionisti a non fare una piega di fronte ai fischi dei propri tifosi. Ad arrivare addirittura a giudicare chi lo critica quando è in campo, sostenendo personalmente di avere giocato male in passato. Non credo esista alla Juventus un giocatore con così tanta voglia di farsi amare. E la volontà di farsi amare è di fatto una dichiarazione d’amore, che non va lasciata inascoltata. Tantomeno offesa.

Nuovo abitante di Montaldo Scarampi. Come se fosse un nuovo ragazzo di provincia, volenteroso di conquistare la propria città.

schermata-2016-11-17-alle-19-33-49

Insultare Hernanes è uno sport per losers. Significa insultare chi sinceramente ambisce al massimo, e dà il massimo ogni giorno. Il fatto che si possano mettere in discussione anche i campionissimi (Pogba è scarso, secondo alcuni) mette in serio pericolo i buoni giocatori, aperti al pubblico ludibrio da parte di qualsiasi opinionista. Hernanes è il buon giocatore a cui non rinuncerei: metterlo nel cestino del calciomercato invernale significa buttare un investimento e perdere una pedina importante in una zona del campo per la Juve critica. Salvate il soldato Hernanes.


 

Classe '90, originario di Rimini e residente a Roma. Sono un maniaco dei dati, dei grafici e delle statistiche: il giorno del sorteggio di Champions League è sempre un bel giorno. Sono quello in bici in mezzo alla strada: se do fastidio mi dispiace. Collaboratore Sportellate.it

3 Responses to “Salvate il soldato Hernanes”

  1. packaging in perth

    … [Trackback]

    […] There you will find 45724 more Information to that Topic: sportellate.it/2016/11/22/salvate-il-soldato-hernanes/ […]

Comments are closed.