Interventi a gamba tesa

La Rassegna Stampa del pallone, luglio 2015.

rassegnastampa

Se anche voi come il sottoscritto, amate leggere, potrebbe essere la rubrica che fa al caso vostro.
Se anche voi come il sottoscritto, amate leggere di sport e in particolare di calcio, le probabilità aumentano a dismisura.
Se anche voi come il sottoscritto, siete inoltre ormai convinti che gli articoli di approfondimento calcistico siano sempre più facili da trovare in rete a discapito delle testate nazionali, è definitivamente la rubrica che fa per voi. 


Se attendete con ansia articoli di Gazzetta, Tuttosport o simili passate oltre.
Sarebbe tempo sprecato.

Se invece vi siete convinti che ormai il buon giornalismo è sempre meno presente nelle testate nazionali, ma è ancora vivo e vegeto sul web, allora fermatevi un attimo. Questa nuova rubrica consiste in una semplice rassegna stampa di quelli che, per il sottoscritto, saranno i dieci migliori pezzi che mese dopo mese andrò leggendo.

Chi sono io per prendermi questa briga? Nessuno.
Perché lo faccio? Perché disponendo di parecchio tempo libero, mi sento in dovere di condividere le mie innumerevoli letture (non tutte, ma solo le migliori).

Ecco quindi la “top ten” degli articoli che ho avuto la fortuna di leggere in questo torrido luglio, e che ogni appassionato di pallone deve almeno degnare di un’occhiata (ah, per la cronaca: ordine prettamente casuale):


1. Era l’anno dei Mondiali
http://www.rivistaundici.com/2015/07/09/era-lanno-dei-mondiali/

Impossibile non partire con tale articolo. Luglio 2006, era l’anno dei Mondiali. Ci troviamo di fronte a sette ricordi: uno più appassionante dell’altro. Buone lacrime.

2. Sogno Americano
http://www.ultimouomo.com/sogno-americano/

Qua cambiamo totalmente argomento. La storia tanto straziante, quanto rappresentante il vero “american dream“, di Clint Dempsey. Rimarrete senza parole.

3. Cosa ci fa una donna sulla copertina di Fifa 2016?
http://crampisportivi.com/2015/07/23/cosa-ci-fa-una-donna-sulla-copertina-di-fifa-2016/

Rimaniamo in America. I sempre puntuali “Crampi Sportivi” decidono di trasformarsi nei Poirot del ventunesimo secolo e giustamente vanno ad indagare sul “cosa ci fa una donna sulla copertina di Fifa 2016?”

4. Fuori dalla classe del 92
http://www.fantagazzetta.com/blog/fuori-dalla-classe-del-92-207114

Chi ha visto il documentario “The Class of 92” (che consiglio vivamente), può risparmiarsi tale lettura. Chi non l’ha visto, deve assolutamente leggere l’articolo e poi gustarsi il film. Niente scherzi…

5. Scusa Luca
http://www.sportellate.it/2015/07/13/scusa-luca/

Nostre scuse pubbliche a Luca Toni. “Scusaci veramente Luca, se non abbiamo mai creduto nel tuo talento o talvolta ti abbiamo erroneamente bollato come finito”. Con affetto, tutta la redazione di Sportellate.

6. Quanto era forte Chiesa
http://www.ultimouomo.com/quanto-era-forte-chiesa/

Altro bomber di razza finito troppo presto nel dimenticatoio. Trattasi del pezzo multimediale per eccellenza: gustatevi tutte le gif e i gol del Chiesa nazionale, non ve ne pentirete.

7. Carlos Tevez: la mistica dell’Apache

http://www.mondofutbol.com/carlos-tevez-la-mistica-dellapache/

Luglio è stato anche il mese degli addii. Uno dei più dolorosi? Resta e resterà quello dell’Apache. In questo scritto tutta la sua storia, ma soprattutto la sua ben più infinita mistica.

8. Messi e il deserto: fisiologia del contemporaneo
http://www.lacrimediborghetti.com/2015/07/messi-e-il-deserto-fisiologia-del.html

Da un argentino, all’altro. Da un diez, al diez d’eccellenza (non me ne voglia il mago Valdivia). Lacrime di Borghetti come sempre strepitose su Lionel Messi.

9. Mai con una juventina. Il gioco della bottiglia ai tempi di Tacchinardi.
http://www.lacrimediborghetti.com/2015/07/mai-con-una-juventina-il-gioco-della.html

Ancora Lacrime di Borghetti in classifica e ancora un pezzo clamoroso. Bando alle ciance, l’importante è ricordarvi questo: MAI CON UNA JUVENTINA.

10. L’inutile necessità del calciomercato

http://www.sportellate.it/2015/07/29/linutile-necessita-del-calciomercato/

Chiude la top ten un ironico e intelligente pezzo del nostro Alberto Paternò sull’inutilità del calciomercato. Lettura consigliatissima.


 

Se ti è piaciuto questo articolo, leggi anche:

Lorenzo Lari, nato a Rimini l'11 Giugno del 1990. Laureato in Giurisprudenza all'università di Bologna, le sue vere passioni sono sin dalla nascita ben altre. Allevato a pane e rock'n roll, è grande amante di musica, cinema e sport. Malato di Juve e di basket NBA, sogna un giorno di poter assistere ad una partita allo Staples al fianco di Jack Nicholson. Co-fondatore di Sportellate.it